• SOSTENIBILITÀ
    CATENA DI APPROVVIGIONAMENTO


    NEL RISPETTO DEI DIRITTI UMANI E PER LA LORO PROTEZIONE, SAINT LAURENT RICHIEDE AI SUOI FORNITORI DI SODDISFARE GLI STANDARD IMPOSTI DA KERING SU TEMI QUALI LE CONDIZIONI DI LAVORO, LA TUTELA AMBIENTALE E L’UTILIZZO RESPONSABILE DI PRODOTTI CHIMICI CHE POTREBBERO NUOCERE ALLE PERSONE O ALL’AMBIENTE.

    CLEAN BY DESIGN. ATTRAVERSO LA PARTECIPAZIONE ALL’INIZIATIVA DI KERING CLEAN BY DESIGN FIN DAL 2015, LA MAISON PROMUOVE PRATICHE SOSTENIBILI LEGATE AL CONSUMO DI ACQUA ED ENERGIA, ALL’INQUINAMENTO DELLE ACQUE E DELL’ARIA, AI RIFIUTI E ALL’UTILIZZO DEL SUOLO LUNGO TUTTA LA CATENA DI APPROVVIGIONAMENTO.

    MATERIALS INNOVATION LAB. SAINT LAURENT LAVORA IN STRETTA COLLABORAZIONE CON IL MATERIALS INNOVATION LAB (MIL), CREATO NEL 2013 A MILANO DA KERING PER SUPPORTARE L’INTEGRAZIONE DI MATERIALI SOSTENIBILI NELLE CATENE DI APPROVVIGIONAMENTO. CON PARTICOLARE ATTENZIONE AL COTONE, ALLA SETA, AL CASHMERE E ALLA VISCOSA, IL MIL OFFRE A SAINT LAURENT E AI SUOI PRINCIPALI FORNITORI RISORSE, STRUMENTI E NUOVE SOLUZIONI PER AIUTARLI A COMPIERE SCELTE PIÙ SOSTENIBILI NELLO SVILUPPO DEI PRODOTTI.

    ASSICURARE LA CONFORMITÀ DEI FORNITORI. LA MAISON MONITORA ATTIVAMENTE LA CONFORMITÀ AI SUOI STANDARD RIGOROSI ATTRAVERSO CONTROLLI CONDOTTI DA KERING O DA TERZE PARTI. TUTTI I FORNITORI DELLA PRODUZIONE SONO STATI CONTROLLATI ALMENO UNA VOLTA, E 737 VERIFICHE SONO STATE EFFETTUATE NEL 2020. QUALSIASI VIOLAZIONE ALLA CONFORMITÀ È TRATTATA DA UN TEAM DI SAINT LAURENT SPECIALIZZATO NELLA RELATIVA CATEGORIA DI PRODOTTI.

    UNA RETE GLOBALE. A PARTIRE DA MAGGIO 2021, LA MAISON HA LAVORATO CON CIRCA 1000 FORNITORI (DIRETTI E INDIRETTI) PER LA PRODUZIONE E DIRETTI DI MATERIE PRIME, DI CUI IL 94% CON SEDE IN ITALIA, IL 3% IN FRANCIA O SPAGNA E IL 2% IN EUROPA ORIENTALE. CONTANO UNA MEDIA DI 50 DIPENDENTI, DI CUI IL 51% SONO DONNE. IL RESTANTE 1% DEI FORNITORI HA SEDE PRINCIPALMENTE IN INDIA, PER QUANTO RIGUARDA IL RICAMO MANUALE, E IN CINA, PER IL PACKAGING.